mercoledì 5 maggio 2010

Esito del Test e considerazioni tecniche

Puntuale alle 14, in moto Monia e Filippo suo figlio,undicenne scatenato,si presentono già battaglieri.
Monia mi riferisce che la mattina aveva già fatto 40' di corsa, dalle ore6,30 alle 7,10" e poi doccia e via a lavoro.
Quindi per il momento solo 5' di riscaldamento ,stretchinch e subito col mio cardiofrequenzimetro in pista dello stadio Adriatico.
Il primo 200m senza prendere il tempo per portare gradualmente le frequenze a 140 b. e subito il primo giro in 2'55" al ritmo di 7'16"al km.;secondo giro a145 b. ,con aumento graduale, in2'40" al ritmo di6'40"; terzo a150b. in 2'36"per 6'30"; quarto a 155 b. in 2'34" per 5'57"; quinto a 160 b. in 2'23" per 5'47"; sesto a 165 b. in 2'19" per 5'47"; settimo a170 b. in 2'07" per 5'15"; ottavo a 175 b. in2'00" per5'00"; nono a 180 b. in1'53" per 4'43"; decimo ed ultimo giro più forte a 187b.in1'35" per 3'58" al km.
I recuperi : dopo un minuto le frequenze si portano a 160b.; dopo due minuti a 145b. , raggiungendo i 120 battiti dopo 3'30". 
Monia ha il suo innesto aerobico a 6' al km. e corrisponde a 2 millimoli e l'innesto anaerobico a 4'48" circa e corrisponde a 4 millimoli.
In sei mesi possiamo operare per tre cicli di due mesi : nel primo ciclo l'obiettivo sarà quello di innalzare la soglia e portarla da 4'40" a 4'00 , il secondo da 4'00 a 3'40", il terzo è di mantenimendo e di consolidamento.
......seguirà la strategia del mio metodo scientifico e di supercompensazione.........con breve cenno di indirizzo
e poi la condivisione di un possibile lavoro che la porterà a migliorare in maniera graduale.



0 commenti:

è ora di correre

>

 

Design by Amanda @ Blogger Buster