venerdì 21 maggio 2010

La Potenza AEROBICA

Con  Mario, puntuale alle tre , per riscaldamento, avremmo fatto 6/7giri del parco prospiciente lo Stadio; condizionale d'obbligo ,  eravamo tanto presi dal discorso che mi erano sfuggiti i chilometri; anche così è bello!.
Giusto le 15,40, eravamo pronti dentro gli anelli dello stadio per i 600m. da ripetere  8 volte; in attesa degli allievi Antonio Lupone , Tommaso Di Tollo, Matteo Coia ed altri vivaci  ragazzi affidati all'istruttrice, che mi affianca, Ervana, quali Andrea, Aleandro, Giulia e Chiara De Marco ,del 2000, dotata di  un'agilità incredibile che , se Dio vuole , farà parlare di sè.
Mario, incontenibile, intanto, frenato da me ,faceva registrare  i ritmi per ogni 600m  in 3'30" il km. e a 145 battiti, tanto che alla fine l'ho lasciato solo a scatenarsi, terminando a 3' ;- non so come devo fare per frenarlo-!!!!!
I miei cadetti, poi, non vi dico..., roba da 3' di media e per otto volte, tranne che per Tommaso che , per gli impegni dei campionati di società, ho fatto  provare, per ogni 600m., due ostacoli, fermandolo, però,  a 6 prove!
Ma, incredibile, ad Ahmed, alla strada parco, verso le 18,30, con una giornata favolosamente primaverile, non sono riuscito a fargli fare 8x 1000m. sotto i 3'05, perché " le gambe mi vanno?" diceva lui! E così abbassava la media a 2' 58" portando le frequenze sotto le 180 che, per lui trentenne, è ok !
Ma il piede non è completamente guarito e il terapista Angelo LOMBARDI, PADRE DEL CAMPIONE EUROPEO DI PATTINAGGIO, lo ha preso a cuore e lo sta curando sotto l'aspetto posturale. Avrebbe terminato la terapia con onda d'urto seguito dal gentilissimo  Dott. Spagnuolo.

0 commenti:

è ora di correre

>

 

Design by Amanda @ Blogger Buster