lunedì 31 maggio 2010

Iniziano i lavori diversificati nello specifico per i nostri giovani atleti

In virtù di un'indirizzo mirato, più che specifico, del giovane atleta ecco il vostro allenamento suddiviso in tre parti:
Prima parte dedicata ai ragazzi che si devono ancora divertire con l'allenamento e quindi tre giochi settimanali.
Seconda parte dedicata agli atleti che si preparano in più discipline.
Terza parte per atleti che sono particolarmente impegnati per scelta su una specifica disciplina.
Dunque , sia Ervana che Andrea ,  miei due assistenti tecnici bravissimi, fanno in modo che insieme a me coordino alcuni lavori  in concomitanza di quelli che faremo fare ai più esperti cadetti ed allievi, tenendo conto l'aspetto ludico e il movimento fisico che aiuti il loro sviluppo fisiologico e la relativa crescita.
Ai genitori di costoro un importante RACCOMANDAZIONE per il compito di protezione che devono ai loro figli minorenni.
Si sono verificate in passano episodi spiacevoli per la superficialità con cui alcuni genitori hanno gestito la loro  patria potestà.
E' successo purtroppo con due nostre giovanissime ragazze molto promettenti che, nel periodo dei giochi del mediterraneo, sono state plagiate, dietro false promesse e con il consenso tacito del padre, e sono finite in mani di dirigenti e tecnici sprovveduti e senza scrupoli in società abruzzesi e marchigiane e dopo aver vagato solo come immagine per queste  società,  pur  ritornando  nell'Atletica 2000 Pescara , non hanno ripetuto e ahimè! con inutili rimpianti ,  la loro performans gestuale nelle  disciplice verso cui noi avremmo continuato ad operare per il bene psco-fisico delle stesse, compromettendo , e con profondo dispiacere , la psicologia stessa di ATLETA che mostra in maniera disorientata la loro stessa identità.
Quindi una raccomandazione : VEGLIARE  sui loro figli ,di non credere a costoro che, purtroppo servendosi di veri professionisti mercenari, (che si fanno pagare per far questo),sono così abili e fingardi da far credere paradisiache destinazioni.
In atletica non esiste questo, se non passione e dedizione!.Purtroppo questa è mercandare  tra poveri .
Ma, attenzione, qualche infiltrato federale  gestisce ,purtroppo, in maniera impunita, e senza nessun trascorso professionale onesto, anche su atleti dopati di cui solo dopo essersi glorificati dei loro successi , sono stati così abili che, per estraniarsi dalla loro stessa complicità ,negano ogni loro resposabilità  fingendo di non sapere ,  pur sapendo di mentire.
Perché il  Coni e gli organi di giustizia federale proteggono gli untori? Chiedo a voi : ma un ALLENATORE DI UN'ATLETA FORTE, secondo voi, dai tempi assurdi degli allenamenti che fa fare, come fa ad ignorare l'esistenza di una sostanza se a gestire gli allenamenti è soltanto lui?
Cari genitori per il bene che vi voglio e per la dovuta protezione che dobbiamo ai nostri figli parlerò solo a voi di questo argomento e vi dirò nomi e cognomi di questa plebaglia purché siate voi a volerlo sapere per  vegliare! 
Io da semplice laureato in filosofia pur sapendo di non sapere ,  mi tengo informato per voglia di apprendere e di  colmare la mia ignoranza e attingo continuamente da fondi medici professionali dei dottori Gaspari Guido, Lino Cavasinni, Andrea Pettinella , Angelo LOMBARDI e SPAGNUOLO ,  le loro ricerche sulla scienza delle applicazioni allo sport, il metodo dell'allenamento e della prevenzione, tant'è che per sabato prossimo parteciperò ad una conferenza sullo SPORT: (NUOVI ORIENTAMENTI).
Chi vuol partecipare si potrà mettere in contatto con il sottoscritto

0 commenti:

è ora di correre

>

 

Design by Amanda @ Blogger Buster