giovedì 13 maggio 2010

Oggi 13 maggio 2010 Mario Ricci allo stadio adriatico per il test.

L'eroe della Maratona d'oltralpe  riprende il suo cammino e verifica i suoi ritmi.

  1. a 145                                             in 2'02"                             5'05"
  2. a 150                                             in 2'00"                             5'00"
  3. a 155                                             in 1'50"                             4'35" 
  4. a 160                                             in 1'40"                             4'10" 
  5. a 165                                             in 1'34",                            3'55"
  • Mario non riesce ad andare più forte e qui il suo test subisce una interruzione ; il piede non regge il muro della soglia ma, nonostante ciò:
  • Il suo innesto aerobico corrisponde al ritmo di 5'00 il km.e la sua soglia è di 4'00 il km
  • La  programmazione dell'allenamento sarà predisposta per la prossima settimana.
  • Terminato il test l'atleta ripercorre il ritorno, calcando la battigia della nostra bella riviera adriatica immergendo i piedi nelle acque fredde e salmastre del nostro limbido mare pescarese.
  • La vasocostrizione e la vasodilatazione della  zona infiammata del collo del piede potranno rimuovere i residui infiammati delle articolazioni del piede.
  • A causa della sua struttura fisica robusta, nonostante la prevalente massa magra, Mario  dovrà alternare i lavori aerobici della corsa con quelli del nuoto e della  bici onde permettere alle caviglie ed ai piedi di beneficiare gli  effetti terapeutici in atto e, di conseguenza, di rafforzarsi.

0 commenti:

è ora di correre

>

 

Design by Amanda @ Blogger Buster